Protocollo da seguire in caso di pediculosi

Si comunica il protocollo da seguire, da parte della famiglie e della scuola, in presenza di casi di pediculosi, come previsto da apposita nota dell’Asl Firenze.

In particolare si sottolinea che:

  1. nell’ipotesi in cui l’insegnante sia a conoscenza di casi di pediculosi nella classe, il medesimo insegnante è tenuto ad avvisare i genitori dell’alunno o degli alunni interessati dal fenomeno e il Dirigente scolastico;
  2. sarà cura degli insegnanti, di concerto con la segreteria, effettuare apposita comunicazione alle famiglie degli studenti frequentanti la stessa classe affinché controllino i propri figli. L’alunno può essere riammesso solo ove i genitori autocertifichino l’avvenuto trattamento della pediculosi;
  3. nel caso non sia possibile individuare gli alunni con pediculosi all’interno di una classe, sarà cura degli insegnanti, di concerto con la segreteria, richiedere ai genitori la produzione di una apposita dichiarazione che attesti da parte loro l’avvenuto controllo della testa dei loro figli e l’adozione dei conseguenti provvedimenti, come da modello di autocertificazione allegato.